• ECOREATI: CONDANNA O PREVENZIONE?

    Il Dosssier  << Ecoreati nel codice penale: numeri e storie di una legge che funziona>>, presentato da Legambiente il 16 maggio 2017, è stato salutato dai commentatori che si occupano di temi ambientali, come testimonianza di un “bilancio positivo”. Ciò, sulla base del fatto che nel Dossier vengono elencati il numero di reati sanzionati nell’anno 2016, puntualmente indicando la Regione con maggiori ecoreati, quella con il maggior numero di denunciati, quella con il numero più alto di aziende coinvolte.

    Errore clamoroso.

    Continue reading

    Published by:
  • LA NUOVA LINEA OPERATIVA INTEGRATA QAS

    Segnaliamo l’evento organizzato da AIAS che si terrà il 2 maggio 2017 dalle ore 14.30 alle ore 18.30 presso la Camera di Commercio di Monza (Piazza Cambiaghi, 9).

    Obiettivo dell’evento è  presentare la prima revisione della Guida Operativa integrata QAS, frutto di un lavoro durato mesi.

    La Guida Operativa ingloba già al proprio interno le previsioni della nuova UNI EN ISO 9001 e UNI EN ISO 14001 del 2015.

    Published by:

  • IL CALCIO INCONTRA LA CULTURA … ANZI, IL CALCIO È CULTURA

    L’acquisizione dell’Internazionale F.C. da parte della società privata cinese Suning ha fornito lo spunto al Dipartimento di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi interculturali dell’Università degli Studi di Milano e all’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano per avviare un progetto di spessore, volto ad investigare la dimensione culturale del calcio e la cultura che lo accompagna e se ne nutre, accentuandone la valenza di strumento per accedere alle pratiche di mediazione interculturale.

    Il progetto comprende sia attività didattiche e seminari nell’ambito degli studi linguistici e degli studi culturali, sia conferenze concernenti il tema del calcio quale spazio e pratica di mediazione.

    Nella sessione del 14 marzo 2017 presso l’Aula Magna dell’Ateneo di Piazza Montanelli, si è svolta la “prima tappa” del percorso.

    Le profonde motivazioni dell’iniziativa sono state evidenziate con rapidi tocchi dalla prof. Alessandra Lavagnino, Direttore dell’Istituto Confucio, dalla prof. Bettina Mottura, Direttore scientifico del Contemporary Asia Research Centre, dal prof. Gianni Turchetta, Direttore del Dipartimento.

    Continue reading

    Published by:
  • SFALCI E POTATURE : RIFIUTI ORGANICI O NO? LA QUESTIONE ALL’ATTENZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA

    Il Collegato Agricoltura, approvato nel luglio 2016, ha previsto l’esclusione di “sfalci e potature” dalla disciplina dei rifiuti. Conseguentemente, in Italia, a partire dal 25 agosto 2016 “sfalci e potature” possono non essere considerati rifiuti organici e quindi destinati ad usi diversi da quelli previsti dalla normativa comunitaria.

    Ciò, secondo il Commissario Europeo  all’Ambiente  Karmenu Vella, contrasta con la normativa europea dei rifiuti ed in particolare con la definizione di “rifiuto organico”. Secondo la Commissione, gli sfalci e le potature, se provengono da giardini e parchi, rientrano necessariamente nella definizione di rifiuto organico e devono essere correttamente gestiti in linea con gli obiettivi di cui all’artt. 4 e 13 della direttiva 2008/98/CE.

    La Commissione Europea solleverà la questione con le Autorità italiane competenti.

    Published by:
  • FIL BLEU. UN PROGETTO PER UNIRE…

    Vogliamo dare evidenza al più recente progetto di GREEM (Gruppo Ecologico Est Milano), concernente la riqualificazione del fiume Lambro e delle aree circostanti. Ciò, sul presupposto che il fiume rappresenta un asse di collegamento tra una collana di parchi interconnessi tra loro nella zona sud-est di Milano.

    Il progetto fil bleu è finalizzato a realizzare un percorso ciclo-pedonale tra i parchi, recuperando anche la storia, l’arte e la cultura del territorio attraverso il censimento, la condivisione e il coordinamento di significative esperienza già attuate in loco.

    Per presentare il progetto e fare il punto dello stato dell’arte, delle proposte e dei contributi più interessanti, si terrà il 18 marzo 2017 presso l’Auditorium Istituto E. Molinari in Milano, Via Crescenzago 110, il Convegno:

    Fil Bleu. Un progetto per unire. Un percorso sostenibile lungo l’asse del Lambro tra parchi, storia, arte e cultura.

    Published by:
  • LE NOSTRE ESPERIENZE DEFINISCONO CHI SIAMO … FA’ LA COSA GIUSTA

    10-12 MARZO FIERA MILANO CITY 

    L’Associazione Borghi Autentici d’Italia partecipa anche quest’anno a Fa’ la cosa giusta – fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili –  e con essa partecipano 10 Borghi Autentici portando i loro “racconti” di innovazione, di sperimentazione e le loro idee per il futuro.

    Saranno gli “ambasciatori” della rete nazionale di …. territori e comunità che ce la vogliono fare… ovvero degli oltre 250 Borghi Autentici d’Italia che rientrano nel progetto interregionale Borghi-Viaggio Italiano, che coinvolge 18 Regioni coordinate dalla Regione Emilia Romagna.

    L’Associazione basa il proprio agire sulla collaborazione fra Amministrazioni e cittadini per costruire un oggi e un futuro migliore e inclusivo e crede nello sviluppo sostenibile e nella partecipazione di tutti al miglioramento costante della qualità di vita dei borghi che costellano il nostro Paese.

    E’ con questo spirito che i 10 Borghi Autentici hanno realizzato progetti e iniziative che verranno raccontati ai visitatori durante i tre giorni di Fa’ la cosa giusta, presso l’area espositiva al padiglione 3, piano terra, sezione Pace e Partecipazione, PP06.

    Continue reading

    Published by:
  • FINE DEI LAVORI: PERMANE L’OBBLIGO DI VIGILARE SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI

    La sentenza n. 19208 del 9 maggio 2016 della IV Sezione della Corte di Cassazione Penale, conferma che il cantiere non può considerarsi chiuso una volta ultimati i lavori di carpenteria: per gli addetti resta dunque l’obbligo di vigilare sulla sicurezza degli operai.

    Ciò che mantiene operante il ruolo del coordinatore per l’esecuzione dei lavori non può essere tanto il mancato completamento delle attività inerenti i lavori edili o di ingegneria civile, quanto piuttosto la persistenza di ulteriori fasi di lavorazione tipiche dell’attività di cantiere nel suo complesso.

    L’esecuzione di lavori edili o di ingegneria civile serve, a connotare, in ragione del tipo di attività svolta, il cantiere temporaneo o mobile, ma non è sufficiente a definire anche i suoi limiti spazio-temporali «diversamente correlati al perfezionamento di tutte le fasi di lavorazione anche successive ai lavori edili o di ingegneria civile in senso stretto, funzionali al collaudo e alla consegna dell’opera».

    Continue reading

    Published by:
  • ATTIVITA’ SOGGETTE A AUTORIZZAZIONI, LICENZE, S.C.I.A.: SI ALL’INFORMATIVA ANTIMAFIA

    Con sentenza n. 565 del 9 febbraio 2017, la Sez. III del Consiglio di Stato ha confermato che anche le attività soggette al rilascio di autorizzazioni, licenze o a s.c.i.a. soggiacciono alle informative antimafia.

    A tal fine, rimarca la differenza tra “comunicazione antimafia” e “informativa antimafia”:
    – la “comunicazione antimafia” è costituita da un’attestazione circa l’assenza di misure di prevenzione penale o condanne per alcuni gravi delitti. Essa è necessaria per il rilascio di autorizzazioni, licenze o a s.c.i.a. ed è autocertificabile dall’imprenditore:
    – l’“informativa antimafia” è costituita invece da una valutazione del Prefetto sul rischio di infiltrazione mafiosa, fondata non solo sulle condanne ma anche su altri elementi (rapporti di polizia, cointeressenze economiche, frequentazioni).
    L’informativa costituisce quindi uno strumento di prevenzione molto più avanzato. Essa era necessaria – secondo la precedente normativa – solo quando l’impresa doveva stipulare contratti con l’Amministrazione, ricevere sovvenzioni, o sfruttare economicamente beni pubblici.
    Continue reading

    Published by:
  • INOSSERVANZA DELLE PRESCRIZIONI AIA: QUANDO E’ ILLECITO AMMINISTRATIVO

    Con sentenza n. 1947 del 17 gennaio 2017, la Sez. III della Corte di Cassazione Penale ha cassato la sentenza emessa dal Giudice di secondo grado, di condanna del legale rappresentante di una società di capitali per il reato di cui all’art. 29-quaterdecies, commi 1 e 2, del d.lgs. n. 152/2006: di non aver osservato – in materia di emissioni sonore derivanti dallo svolgimento dell’attività – le prescrizioni generali impartite con la autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.) rilasciata dalla Provincia; in particolare, avendo infranto il limite notturno di emissioni sonore, pari a 50 dB, previsto dal Piano comunale di classificazione acustica del Comune.
    Continue reading

    Published by:
  • CASO UBER: SI PRONUNCIA LA CORTE COSTITUZIONALE

    Con sentenza n. 265/2016, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 1 della legge della Regione Piemonte 6 luglio 2015, n. 14 per violazione dell’art. 117, secondo comma, lettera e), Cost.
    Detta norma, in sostanza, vietava l’ingresso sul mercato per il servizio di trasporto non di linea a chiamata basato sull’omonima app Uber.

    Per salvare la legittimità della norma, la Regione ha richiamato le pronunce di alcuni Giudici di Pace, relative a sanzioni amministrative applicate a chi offriva tali servizi e l’ordinanza 2 luglio 2015 del Tribunale di Milano, sezione specializzata in materia di impresa “A”, che aveva ritenuto sleale la concorrenza praticata da alcuni gestori di piattaforme informatiche nei confronti dei tradizionali operatori del settore dei trasporti non di linea di persone.
    Tuttavia, ha precisato la Corte, definire quali soggetti siano abilitati a offrire talune tipologie di servizi è decisivo ai fini della configurazione di un determinato settore di attività economica: si tratta di una scelta che impone un limite alla libertà di iniziativa economica individuale e incide sulla competizione tra operatori economici nel relativo mercato.

    Continue reading

    Published by: