SFALCI E POTATURE : RIFIUTI ORGANICI O NO? LA QUESTIONE ALL’ATTENZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Comment

Diritto dell'ambiente In evidenza
shear-1336374__340

Il Collegato Agricoltura, approvato nel luglio 2016, ha previsto l’esclusione di “sfalci e potature” dalla disciplina dei rifiuti. Conseguentemente, in Italia, a partire dal 25 agosto 2016 “sfalci e potature” possono non essere considerati rifiuti organici e quindi destinati ad usi diversi da quelli previsti dalla normativa comunitaria.

Ciò, secondo il Commissario Europeo  all’Ambiente  Karmenu Vella, contrasta con la normativa europea dei rifiuti ed in particolare con la definizione di “rifiuto organico”. Secondo la Commissione, gli sfalci e le potature, se provengono da giardini e parchi, rientrano necessariamente nella definizione di rifiuto organico e devono essere correttamente gestiti in linea con gli obiettivi di cui all’artt. 4 e 13 della direttiva 2008/98/CE.

La Commissione Europea solleverà la questione con le Autorità italiane competenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>