A partire da Adriano Olivetti

Comment

In evidenza Territorio

Riceviamo e segnaliamo: 

MILANO, MARTEDÌ 13 MAGGIO 2014
PICCOLO TEATRO GRASSI – Via Rovello, 2 (MM1 Cordusio)
Ore 9.00 – 13.00

Convegno
A PARTIRE DA ADRIANO OLIVETTI
A Milano un progetto per le classi dirigenti
tra innovazione e nuovo umanesimo

Con il patrocinio di: Comune di Milano, Provincia di Milano

Con il contributo di FONDAZIONE CARIPLO

A Milano si parlerà di Adriano Olivetti, un gigante del ‘900 il 13 maggio al Piccolo Teatro. Un convegno, organizzato dall’Associazione “Etica, Sviluppo, Ambiente – Adriano Olivetti” in collaborazione con il Comune di Milano, con il sostegno della fondazione Cariplo e il patrocinio della Provincia di Milano, vedrà una ampia partecipazione degli studenti degli ultimi anni delle medie superiori: un segnale visibile che un nuovo Progetto di “Polis” è in movimento per l’Italia e per il mondo.
Come sottolinea il titolo (“A partire da Adriano Olivetti”), non sarà un momento celebrativo, “nostalgico”. Il messaggio di Adriano è prospettico, indica una Terza Via tra liberismo e statalismo, non per l’Italia ma per il futuro dell’umanità. In essa, al centro sono poste la dignità della persona, il suo aprirsi al bene comune,il rispetto per il territorio. Non solo, ma Adriano, in interessante analogia con Einstein, propone un modello di cultura in cui il rigore degli specialismi si coniuga e feconda con l’etica, l’estetica, la solidarietà e gli altri valori spirituali.
Un messaggio che ci invita, appunto, a ripensare il nostro modello di sviluppo, ripartendo da quell’Adriano Olivetti che, negli anni 50 del dopoguerra fu mirabile costruttore di incontro tra cultura scientifica e umanesimo, tra impresa e società, inseguendo e praticando una sintesi, “un laboratorio” unico di interesse internazionale, volto ad “un nuovo Rinascimento” che coniugasse libertà della persona, giustizia sociale, valorizzazione e tutela del territorio, sviluppo dello spirito comunitario e del ruolo della cultura come promozione sociale permanente.
Dopo le relazioni di Davide Cadeddu (“A partire da Adriano Olivetti”) e di Luciano Valle (“Adriano Olivetti: la rifondazione dell’umanesimo”), il convegno si rivolgerà ai giovani attraverso due importanti momenti di discussione.
Una prima tavola rotonda vedrà i rettori delle università milanesi discutere su come la formazione possa contribuire a ridurre le distanze tra specialismi ed etica, su come l’università possa aiutare un “rinascimento” italiano. Una seconda tavola rotonda chiamerà alcuni dei più innovativi “nuovi” imprenditori a interrogarsi su come si possa, e di debba, fare impresa oggi, senza perdere il senso della responsabilità nei confronti dell’ambiente, della qualità della vita, della dignità dell’essere umano.

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>