legalinet » 12 April 2013

Daily Archives: 12 April 2013

Il pasto come dono e incanto

Il cibo come “forma concreta della fecondità della Terra” e non più semplicemente come oggetto da consumare. Attraverso il cibo, l’uomo può ricostruire il suo rapporto con l’ambiente e tornare ad abitare nel mondo con un senso di sacralità rinnovata nei confronti della natura e degli altri esseri umani

di Luciano Valle

Copertina Dall'ecologia all'ecosofia

Il Progetto epistemico che propongo qui è una nuova filosofia, una nuova ecosofica concezione del rapporto col cibo. Fuori e oltre l’ovvietà empirico-quotidiana perché, come noi non sappiamo più “Abitare” ma solo occupare spazi, così non sappiamo più mangiare ma solo ingurgitare, avere un rapporto meccanico col cibo oggetto.
E mi faccio aiutare dall’Oriente.
Nell’Oriente il rapporto col cibo ha a che fare coll’illuminazione:
- L’illuminazione (il satori) in Buddha avviene non dentro la fase dell’ascetismo e dell’astinenza dal cibo: ma proprio a contatto col cibo. Un contatto che non è empirico-meccanico: l’uomo nuovo, preparato da anni di ascesi, macerazione e digiuno, quando esce dalla foresta e incontra il cibo offertogli da una graziosa fanciulla, grazie a un salto di discontinuità ha l’illuminazione e, sotto l’albero di Bodghaya, diventa Buddha.
- Nel taoismo il respiro e un certo tipo di cibo aprono all’immortalità.
- Nello zen l’autentico mangiare e bere sono illuminazione: allora satori-illuminazione diventa mangiare quando si ha fame (il “mangiare con consapevolezza” di Thich Nhat Hanh).

Continue reading

Published by: